Serie Televisive 2020

Ciao,

come ogni d’anno ecco il post riepilogo con le serie tv viste nell’anno appena passato. Nonostante l’anno pandemico ho abbassato il numero di serie televisive viste. Sicuramente perché ho cominciato a occupare il tempo a formarmi. Ma ecco la lista del 2020:

The Shield (4° – 7° Stagione);
Battlestar Galactica (3°- 4° Stagione);
Agent of S.H.I.E.L.D. (7° Stagione);
Ray Donovan (7° Stagione);
Star Trek Discovery (3° Stagione);
Star Trek Picard (1° Stagione);
L’alligatore (1° Stagione);
Motherland: Fort Salem (1° Stagione);
Barbari (1° Stagione);
Vikings (6b° Stagione);

Luca

L’alligatore (Serie TV)

Ciao,

in queste ultime settimane ho visto L’Alligatore. Serie tratta dalla serie di libri scritti da Massimo Carlotto.

L’ho vista direttamente su Raiplay, per le produzioni proprie la Rai si adeguata alle grandi compagnie di streaming online: alleluia. Non ho letto i libri dell’alligatore quindi ho avuto il vantaggio di non fare adattamenti tra la carta e l’adattamento video (che molto spesso mi lasciano deluso).

Devo ammettere che mi ha incuriosito il fatto che la serie non abbia protagonisti forze dell’ordine, religiosi e personale medico e sia stata prodotta dalla rai. Poi quando ho letto che Massimo Carlotto è stato coinvolto nell’adattamento mi ha fatto pensare che lo spirito dell’alligatore sia passato dalla carta al video.

Mi è piaciuto molto il genere hard-boiled della narrazione: con tutto ciò che comporta. Poi devo ammetterlo il fatto sia ambientato tra Padova e la Laguna Veneta, zona che amo molto, ha fatto molto nel farmi apprezzare la serie. Nella speranza che ci siano abbastanza ascolti da permettere a convincere la Rai a dare spazio a questi tipi di racconti e uscire un po’ dal solito circolo di storie per le serie televisive e avvicinarci un attimo al resto del mondo.

Luca