Disturbi d’ansia: regole d’oro per aiutare davvero chi ne soffre

D.ssa Viviana Chinello

Prendersi cura di chi soffre d’ansianon è un compito facile. Anche se ogni esperienza personale è unica, ci sono aspetti molto comuni che riguardano gli atteggiamenti dei soggetti ansiosi, è a partire da questi che possiamo capire come aiutare chi soffre d’ansia. Nel disturbo d’ansia, parenti, amici e colleghi possono svolgere un ruolo importante; certo, l’ansia non può scomparire con un abbraccio ma un amico può fare la differenza.

Anche quando c’è una terapia in corso, l’aiuto delle persone care rimane fondamentale. Così come un amico può essere di supporto, potrebbe anche amplificare il disturbo d’ansia, quindi attenzione a comportarsi con cautela. Prima di vederecome aiutare una persona ansiosa, vediamo come evitare di danneggiarla:

  • Non fare pressioni suchisoffre d’ansia.
  • Non usare frasi come“devi uscirne…”–“devi agire…” – “sii coraggiosa…” “ci vuole forza di volontà per uscirne…”non solo è inutile ma può accrescere unsenso di frustrazione.

View original post 968 altre parole