Liberamente in camper

Ciao,

a febbraio 2021 grazie ad video su twich con Cristiano Fabris, ho scoperto il mondo dei fulltimer. Chi sono i fulltimer? Sono persone che per i più svariati motivi hanno deciso di non vivere più in una casa ma in un camper per tutto l’anno. Ci sono gli stanziali, ovvero vivono in camper ma sono fissi in un posto, i veri e propri nomadi, chi lavora nel digitale e chi fa lavori stagionali. Chi è da solo e chi vive questa nuova dimensione con il proprio compagno/la propria compagna. Questo mondo è veramente variegato. Ciò che mi ha molto colpito nel mio piccolo tour informativo fra blog, video e siti, che sono tutte persone con una consapevolezza di se stessi molto più alta rispetto alla media della media. Questo perché è un modo di vivere molto fuori dagli schemi rispetto alla media italiana.

Ecco il link del sito del buon Cristiano.

Luca

Link Marzo 2021

Ciao,

per il mese di Marzo 2021 mi gioco i link di persone che conosco e reputo valide. Sono pagine web, account instagram e siti. Ho appena finito di leggere il libro sul networking. Quindi ha molto senso cominciare a farlo. Anche se in versione digital e molto soft. Come al solito non ho chiesto il permesso per pubblicare i link. Ma se sei in rete vuoi farti conoscere. Ma ecco i link:

Luca

Networking & lavoro. Come valorizzare le relazioni professionali

Ciao,

questa volta voglio parlare di un libro che ho trovato molto utile. Soprattutto per me che fino a qualche anno fa consideravo il fare rete, in ogni ambito della vita, uno sbattimento. Il libro si concentra sulle relazioni professionali, ma ho ricevuto ottimi spunti anche per l’ambito personale.

L’autore parte dal presupposto, che ho ritenuto corretto, che ogni persona a creato negli anni una professionalità con i propri punti di forza. Naturalmente ognuno ha anche dei punti di debolezza. Bisogna partire da qui per capire cosa si può dare agli altri e valorizzarlo. Da ciò si possono costruire delle relazioni di valori con gli altri. Se non siamo disposti a dare il meglio di noi agli altri come possiamo aspettare che gli altri facciano altrettanto con noi?

C’è da tenere in considerazione che fare network permette di esercitare le doti di comunicazione e relazione che sono, secondo me, decisamente necessarie per avere una vita soddisfacente.

Qui il link anoobi del libro.

Luca

Piramide dei bisogni di Maslow

Ciao,

in questo post voglio parlare della piramide dei bisogni di Maslow. Questo argomento si trova in modo piuttosto facile tramite google su internet.

Della piramide se ne è discusso un paio di volte nel percorso di crescita personale che sto seguendo da aprile dell’anno scorso. Onestamente non mi ricordo precisamente quando ne hanno parlato la prima volta, sicuramente era durante il periodo estivo, ma la seconda volta è stata nella serata di lunedì 29.

Tolti i bisogni primari, quindi la sopravvivenza che sta alla base (vedi fisiologia) e la sicurezza, ero molto dubbioso nell’avere soddisfatti i bisogni sociali, non parliamo quindi dell’autorealizzazione di se. Ma questo lunedì ho capito che sto lavorando sui miei bisogni sociali in questo periodo: l’appartenza, che avevo ma a cui non davo importanza, e la stima. Soprattutto l’autostima: mi sono lasciato andare molto negli ultimi anni, soprattutto fisicamente, quindi il lavoro di recupero sarà lungo, La strada è imboccata però quindi non mi può che portare verso l’autorealizzazione.

Mi rendo conto che quando parlo di argomenti che potrebbero avere un interesse generale li declino sempre nella prima persona singolare. Quindi su come li ho scoperti io e su come li vivo io. E’ una buona idea prendere l’abitudine di ritrattare questi argomenti con un punto di vista asettico! Che ne dite?

Luca

PS: Buona Pasqua.

Primo Human Summit del 2021

Ciao,

questo week-end ho partecipato al primo Human Summit del 2021. Sempre un’ottima occasione per ricentrare i miei pensieri in maniera positiva e corretta. Ho una tendenza a vedere le situazioni in modo negativo e riprendere in mano la situazione per gestire i pensieri in modo positivo per poter fare azioni in modo intelligente per ottenere i risultati che mi sono prefissato è sempre una cosa buona e giusta!

Naturalmente anche questo week-end di formazione è stato online. La cosa bella, e potente, è comunque l’organizzazione degli esercizi in stanze zoom, che aiutano a fissare i concetti e permettono un’interazione più potente con gli altri corsisti.

Luca

Le gite fuori porta

Ciao,

da questa pandemia, iniziata oramai da un anno, con la limitazione dei movimenti data dall’andamento dei contagi, mi ha fatto riscoprire le gite fuori porta. Riscoprire in quanto, dai miei ricordi, sono andato a vedere i luoghi ad un’ora\un’ora e mezza di macchina da casa mia, soprattutto quando ero piccolo con naturalmente i miei genitori. Abitando da sempre a Sesto San Giovanni, con i primi 4 anni in viale Monza a Milano, nel raggio di un’ora e mezza di macchina rientra la Lombardia, le provincie orientali del Piemonte e quelle occidentali del Veneto. Nel buco del culo della pianura padana, come chiamo io la zona dove abito, non abbiamo il mare: ma abbiamo la fortuna di avere un ottimo numero di laghi e fiumi, di varie dimensioni, che riescono a soddisfare la mia voglia di acqua con una buona varietà di scenario.

Il dover stare praticamente sempre in casa, il non avere avuto problemi con il lavoro, ed avere un’amica sodale che ha voglia di cambiare area appena può mi ha rimesso voglia di riprendere questa pratica che porta due vantaggi dal mio punto di vista:

  • Scoprire posti che in altri tempi non pandemici non avrei preso in considerazione;
  • Dedicare del tempo ad informarmi di ciò che è vicino a casa mia: tenendo conto che l’Italia è il paese delle micronazioni vuol dire anche cambiare tanto mantenendo la stessa lingua.

Luca

Bilbao

Ciao,

nei tanti giri fatti durante l’estate del 2017, ho approfittato del dover smaltire le ferie arretrate, il principale fu la cinque giorni che feci ad Agosto a Bilbao. Importante per vari motivi: tornai in Spagna dopo 13 anni di assenza. I Paesi Baschi mi hanno sempre interessato ma non mi ero mai deciso prima a visitarli. Ripresi l’aereo per la prima volta dopo circa un anno e mezzo: per motivi lavorativi nel 2015 andavo in trasferta in germania ogni 15 giorni e ci andavo in aereo. Decisi quindi che, dopo la minivacanza a Budapest a Gennaio 2016, non avrei preso voli per almeno un anno. Organizzai il viaggio per partecipare alla mia prima riunione di CoDA all’estero: ai tempi a Bilbao la riunione CoDA era il martedì nel tardo pomeriggio.

IMG_20170807_154133
Bilbao Agosto 2017

Fondamentalmente rimasi a Bilbao e dintorni.

Luca

Sentirsi un bambù

Ciao,

domenica mattina ho partecipato alla serie di appuntamenti che ho parlato in Fare Scelte. Devo ammettere che reiterare la scelta è stata positiva. In un intervento di questa domenica che ci sono dei cambiamenti che funzionano come la crescita del bambù. Il bambù è una pianta che cresce molto in altezza ma i primi mesi, mi ricordo due mesi, in cui la pianta lavora sotto traccia e non si vedono risultati. Dopo questi due mesi il bambù germoglia e comincia a crescere.

I miei due mesi sono iniziati ad Aprile 2020, con un’accelerata da Settembre, in cui ho cominciato a lavorare per germogliare, ma sono ancora nella fase di lavoro sottotraccia in cui con continue prove e aggiustamenti sto cercando la mia strada per spuntare. Onestamente la direzione mi è chiara. Utilizzo gli errori per imparare e fare modifiche. I piccoli successi per tenere la barra dritta e fare tesoro di cosa funziona. Molte persone mi dicono che sono una persona diversa rispetto a quando ho cominciato. Sono conscio che il viaggio per raggiungere la meta fa parte del successo finale. Ma i miei vecchi schemi mentali sono duri a morire!

Voi come tenete botta nei momenti difficili?

Luca

Link Interessanti – Febbraio 2021

Ciao,

per il mese di febbraio sono riuscito a leggere un po’ di più tra podcast e riviste online. Oltre che scoprire nuovi siti. Ecco la consueta lista di consigli.

Articoli sulla guerra tra Atene e Siracusa nell’antichità:

  1. Prima Parte;
  2. Seconda Parte;
  3. Terza Parte;
  4. Quarta Parte;
  5. Quinta Parte.

Articoli:

  1. Da ciclista a imprenditore;
  2. La saga di Dune;
  3. Dune bibbia antisistema;
  4. 10 imprenditrici italiane 2020;
  5. Pensare-pianificare-agire;
  6. Gallerie di Torino;
  7. Mario Draghi.

Analisi Transazionale

Ciao,

dopo due serate dedicate a questo argomento ho letto il libro bestseller dedicato a questo argomento: Io sono OK, tu sei OK di Thomas Harris.

L’Analisi Transazionale è stato un argomento che non conoscevo fino a Novembre dell’anno scorso. Un vero peccato. In varie fasi delicate della mia vita sono passato da vari psicoterapeuti e nessuno che abbia accennato a questa metodologia per cominciare a capire il perché in certi momenti non riuscivo a comunicare con l’altra persona. Con conseguenza frustrazione da parte del mio bambino interiore. Ho avuto la netta sensazione di aver perso molto tempo nell’aver scoperto questa branca della psicologia dopo i 40 anni.

Il libro aiuta molto a capire come noi mettiamo ciò che abbiamo imparato da piccoli nella comunicazione del presente: per questo il libro l’ho letto con calma tra Natale e settimana scorsa, sforzandomi di capire il pi possibile. Proprio perché i concetti li trovo ancora ostici da digerire il volume l’ho inserito nello scaffale della libreria contenente i libri da consultazione: ho la sensazione che una rilettura periodica di capitoli ad hoc possa aiutarmi a ricentrarmi e migliorare la gestione della comunicazione.

Luca