Infografica Interessante

Ciao,

mercoledì un mio contatto linkedin ha condiviso questa infografica di Riccardo Germani. L’ho trovata molto interessante in quanto non tanto per l’argomento in se che condensa, il successo, ma il tipo di mentilià che bisogna avere per avere successo: ovvero una mentalità di crescita. Cosa che faccio ancora fatica ad avere. Perché nonostante tutto non ho ancora trovato qualcosa che mi appasssioni veramente che mi permetta di uscire dalla mia zono di confort nel malessere. Ma ecco l’infografica:

Luca

Il filino di paura o di ansia?

Ciao,

in questi ultimi mesi ho notato che faccio le cose con sempre un filino di paura e o ansia. Ho analizzato la cosa: sia perchè appena provavo paura mi bloccavo, sia perchè una continua presenza della paura non l’ho mai provata. Mi sono dato queste risposte, che metto in punti per facilitarmi la cosa. Non voglio mica pompare la paura impostando il tutto troppo fuori dalla mia zona di comfort. Ma passiamo alla lista senza cianciare troppo:

  • Lavorativamente parlando il mio responsabile mi sta facendo uscire un pochino dalla zona di confort: non tanto da bloccarmi come una volta, ma abbastanza da dover imparare qualcosa di nuovo;
  • Ho imparato a contattare una mia rete di supporto quando l’ansia o la paura raggiungo un livello che reputo eccessivo;
  • Sto facendo esperienza a convivere con la presenza della paura e dell’ansia: niente male;
  • Ho notato che aver accettato che il lavoro che faccio non mi piace ma devo farlo perché non sono ancora pronto a crearmi una vera e propria alternativa, paura di essere felice of course, mi fa accettare quello che faccio.
  • Non accogliere l’ansia e la paura che si presentano giornalmente come stimolo per crescere nel lavoro attuale è un segnale che devo muovermi, ma ho pensato che non ho ancora raggiunto il fondo necessario per rialzarmi.

Questo piccolo scritto è anche un piccolo check de corso di formazione che sto facendo: sto applicando ciò che “imparo” in modo abbastanza soddisfacente ma non ho ancora fatto lo scatto per indirizzare la vita in un’altra direzione.

Luca

Lo straniamento

Ciao,

sarà l’autunno appena iniziato, ma venerdì ho raggiunto al lavoro una situazione di straniamento che devo ammettere mi ha fatto tornare la voglia di scacciare il famoso bottone del ministero del lavoro per le dimissioni. Il punto della situazione che non sono ancora riuscito a costruirmi un’alternativa valida. Ma allo stesso tempo la mia ossessione che tendo a girare sul lavoro senza concentrarmi veramente per imparare nuove capacità da poter usare in ambiti esterni ai tecnicismi informatici mi prosciuga ogni energia per applicarmi in attività extralavorative che non sia il corso di boxe o il corso di formazione per la crescita personale. Devo essere onesto: se non applico ciò che ascolto, e di cui prendo appunti, durante il corso di formazione non ha molto senso investire quelle due ore la settimana più i week-end periodici (che siano online o in presenza).

Come ho detto al mio responsabile venerdì scorso comincia ad essere stancante questa situazione.

Luca

Due giorni di Formazione e altro

Ciao,

week-end scorso ho partecipato ad un corso di formazione extra lavorativa a Prato. Come quello di Aprile. Devo ammettere che sono sempre molto stimolanti i corsi in aula. Dopo questi due giorni ho capito una cosa molto importante: qualunque cosa succeda devo farmi spiegare cosa devo migliorare nelle cose “sbagliate” e in cosa debba mantenere il livello. Altrimenti non posso migliorare e andare a fare qualcosa di diverso dal mondo informatico di cui sono stancato. Nella situazione stringente del lavoro sto facendo altro rispetto al semplice esecutore ma devo incamerare le competenze che mi permettano di uscire dal contesto lavorativo attuale, che personalmente è migliorato ma è proprio l’ambiente di lavoro dell’it che non mi trova più a mio agio.

Luca

Camp del Condottiero

Ciao,

terzo camp a cui ho partecipato nella mia vita. Dopo il camp del guerriero e quello del mago. Questo camp è idealmente l’unione delle strade percorse nel guerriero e di quello del mago. Ovvero saper raggiungere i propri obiettivi e superare le proprie paure, nel camp del guerriero, e saper riconoscere e trasformare in forza le proprie paure nel camp del mago. Unire questi due aspetti della propria vita ti permette di poter guidare te stesso ed altre persone. In questo camp è stata molto importante la comunicazione con gli altri, come nella vita. Io ho capito di essere indietro in questa cosa. Pensavo di essere migliorato molto di più: ma quando ero caposquadra e nei momenti di stress seri ho ripetuto i miei schemi di silenzio e isolamento. Devo cominciare a cambiare qualcosa nella strategia altrimenti non crescerò mai in questo ambito. Anche se non posso dire sia stato, al momento, un successo immediato è stat una bella presa di consapevolezza. Soltanto i prossimi mesi, da come mi muoverò, mi permetterà di sapere se questi quattro giorni, e la doccia fredda della consapevolezza, sono stati un successo.

La nota diversa rispetto le altre volte è proprio non essere entusiasta dell’esperienza appena finita. Maggiore consapevolezza? Semplice scoramento per la batosta? Da metabolizzare sicuramente.

Ad maiora, Luca

Week-end di formazione

Ciao,

questo week-end sono stato a Prato per un week-end di formazione. Come potete vedere nel post di Sabato ho fatto una prova di post di una storia con l’app wordpress sull’iphone. Pensavo uscisse diversamente ma va bene uguale, dovrò fare pratica. Questo week-end si è parlato di cambiamento di mindset e di libertà finanzaria. Entrambi gli argomenti sono piuttosto ostici per me nel metterli in pratica: devo lavorare duro per uscire dalla mia zona di comfort. Dovrò cominciare a postare regolarmente su questi due argomenti per prendere un impegno con voi leggete: lo scopo è per sfruttare il mio senso di “responsabilità” per fare le cose.

Buon inizio settimana e buon Lunedì,

Luca

Riprogrammazione Psico Posturo Corporea Integrata Marzo 2022

Ciao,

questo week-end ho ripetuto la giornata di formazione con Simone Stacchini che avevo fatto a Novembre 2021. Questa volta Simone ci ha fatto lavorare sul nostro nucleo familiare e sul nostro parto. Per quest’ultimo abbiamo dovuto attingere sui ricordi che ci hanno trasmesso i nostri famigliari più stretti.

La giornata di ieri è stata molto impegnativa. Parte è dovuto al fatto che partivo da una base molto più ampia rispetto l’anno scorso. Quindi sono riuscito a lavorare più a fondo. Da notare che sono sceso da Milano sabato pomeriggio con un mio amico che partecipava anche lui. Abbiamo dormito in un hotel tra la struttura e il centro di Firenze e abbiamo approfittato per fare un giro in città.

Devo ammettere che ogni volta che lavoro sul mio passato mi rendo conto del motivo per cui mi sento spaesato nel presente che mi sono creato. Del perchè non trovo più stimoli nel lavoro che faccio. Ma questo è un argomento che ne parlerò più in un altro post nei prossimi giorni.

Luca

Raduno del guerriero

Ciao,

questa domenica raduno del guerriero. Sono sceso sabato mattina per evitare di fare una trasferta in giornata nell’appennino del centro italia. Ci hanno chiesto di evitare di nominare il posto dove è stato fatto. Per ciò mi fermo sulla zona dell’Italia deve eravamo. Sabato pomeriggio camminata di riscaldamento con altri guerrieri scesi tra venerdì sera e sabato mattina come noi. Poi domenica giornata piena come da programma. All’inizio era prevista una ciaspolata, ma non ha fatto abbastanza freddo questi ultimi giorni e abbiamo fatto una camminata sulla neve: alternata con zone senza neve. A livello logistico sono sceso fino a Reggio Emilia e sceso insieme ad un guerriero del loco. Per una volta non ho fatto il viaggio da solo. Bella sensazioni questo giorno e mezzo. Dopo questi mesi difficili sono riuscito a rilassarmi. Poi ieri mattina una bellissima alba che mi ha aiutato con la meditazione mattutina. Ecco qualche foto di ieri:

Luca

Prima settimana di ripartenza

Ciao,

giovedì ho ridato l’esame aws che si era bloccato a dicembre. Ero tranquillo mentre lo facevo: gli esami sono stati sempre una delle principali fonti d’ansia della mia vita. L’aver gestito la situazione e rimanere concentrato sulle domande e sugli esercizi è una piccola vittoria per me. Entro giovedì prossimo arriverà l’esito! Incrocio le dita. Domani Raduno del Guerriero, il precedente era stato a Giugno 2021. Questa volta in Toscana. Raggiungerò un compagno del camp a Reggio Emilia e scendiamo insieme. Entrambi alloggeremo nella struttura dove partirà la ciaspolata (prima volta che faccio questa attività). Onestamente ho proprio bisogno di questo stacco. E di rivedere altre persone che hanno fatto questo camp, anche se non il mio.

Fare una bella camminata nel freddo mi aiuterà a smaltire i pensieri negativi e aiutarmi a ripartire veramente. Come mio solito dovrò evitare di caricare di aspettativa la giornata.

Luca