Tanti Auguri a me

Ciao,

quest’anno, dopo molto tempo, ho vissuto l’attesa di questo compleanno in modo molto più easy. Da una parte sto vivendo meglio questa pandemia globale, dall’altra sto accettando molto meglio il mio malessere che si è acuito nel mese di ottobre. La giornata l’impiegherò a ripassare per l’esame aws, l’ho ripianificato per giovedì 13 ottobre. Il week-end completerò con il week-end di formazione online “Il miglior anno”. Ha funzionato nel 2021, funzionerà nel 2022. Guardando i risultati pratici non posso dire che ho raggiunto risultati tangibili. Ma la bella sensazione a fine anno, e in parte a inizio anno, di poter analizzare cosa c’è da migliorare e cambiare mi sta aiutando molto a concentrarmi su cosa voglio davvero. Quest’anno voglio associare a questi dodici mesi un’immagine, delle ferie di capodanno 2019:

Algrave – Portogallo , Gennaio 2019

Visto che, come mi piace ripetere da quando andavo a scuola, il compleanno tutte le feste si porta via, vi auguro un ottimo 2022: che vi porta dove volete arrivare o perlomeno nelle tappe per raggiungere la vostra destinazione.

Luca

Revisione & Pianificazione

Ciao,

oggi giornata dedicata alla Revisione degli obiettivi che mi ero dato nel 2021, importantissimo per capire cosa migliorare. Poi ho scritto gli obiettivi per il 2022. Non li raggiungerò tutti: sicuramente però avere una traccia è utile per capire cosa migliorare, ma soprattutto per capire dove voglio andare. Anche perché mi sono reso conto che la maggior parte degli obiettivi che non ho raggiunto è preché non erano obiettivi miei. Quindi sono partito azzoppato: non ho avuto la testa per superare i problemi, perché non avevo la testa per superarli.

Questa attività è stata la prima volta che l’ho fatta in toto. L’anno scorso è stata la prima volta che mi ero dato degli obiettivi almeno annuali. Quindi non c’era niente da revisionare per il 2020. Voi avete pratica di questa attività?

Luca

Riunioni dell’associazione

Ciao,

ne ho già parlato, dell’associazione che frequento (CoDA Italia) e che si basa sui dodici passi che frequento da giugno 2012: si sono quasi al decennale. Mi sono reso conto che il corso di crescita personale che sto frequentando da aprile dell’anno scorso è un’evoluzione del percorso che ho iniziato in CoDA. Mi sono reso conto, in questo ultimo mese, che nei momenti di crisi torno a frequentare le riunione dell’associazione in modo più costante: quando le uscite dalla zona di comfort mi fanno sbarellare le riunioni sono le uniche che mi ricentrano. Un pò mi spaventa: vuol dire che sto nel comodo disagio che mi ha fatto entrare nelle stanze. Le riunioni servono a uscire dal disagio non trovare un modo per starci dentro e sopravvivere in qualche modo. Devo dare atto ad un mio collega: non ho abbastanza voglia di uscire dalla mia pigrizia mentale (ho apprezzato il modo gentile di darmi del lento). Il post sfogo l’ho finisco qua.

Lato positivo di questi ultimi giorni di dicembre: sto facendo la revisione degli obiettivi che mi ero dato a inizio anno e sto buttando giù gli obiettivi del 2022).

Luca

Tempo di Bilanci?

Ciao,

titolo del post con il punto interrogativo. Anche perché mi viene naturale, visto che siamo alla fine dell’anno, cominciare a tirare le somme dell’anno passato. Vedendo anche gli obiettivi che mi erano dato nel week-end “Il tuo miglior anno”. Per il check di quanto raggiunto o non raggiunto vedrò la settimana dopo Natale. Anche perché un po’ di cose sono cambiate in corsa. Sicuramente posso dire che rispetto gli anni scorsi questa volta ho una mappa su cui fare riferimento: cosa che non era successo negli anni passati. Quindi posso dire che rispetto gli anni passati è andato molto meglio. Sicuramente gli ultimi giorni dell’anno saranno un’ottima occasione per capire se la rotta tracciata ad inizio anno è quella che voglio mantenere, con relativi aggiustamenti, oppure ci sarà un lavoro più profondo da fare. Ad essere onesti non ho ancora trovato qualcosa che mi soddisfi nel profondo. Voi avete cominciato a pensare al vostro bilancio annuale?

Luca

Daniele Silvestri Ottobre 2017

Ciao,

riascoltando una canzone di Daniele Silvestri su Spotify mi è venuto in mente che pur apprezzando molto l’artista, mi colpì molto la sua performance nelle nuove proposte di San Remo 1995, sono andato ad un solo suo concerto. Così sono andato a spulciare su flickr a rivedere le foto, eccole qui, che feci ad ottobre 2017, è passata una vita praticamente. La pandemia poi ha soltanto aumentato molto il senso del tempo che passa. Piacevole fu la presenza degli ospiti al concerto: un pezzo della mia adolescenza musicale. Quando si dice l’anzianità! 🙂 Mi fermo qua altrimenti mi scendono i lacrimoni!

Luca

Il nostro nuovo amico

Ciao,

ho aspettato alcuni giorni prima di scriverne perché ho dovuto metabolizzare la notizia. Come ho scritto settimana scorsa è stata ricoverata mia mamma. Martedì scorso è stata dimessa: invece di andare a trovarla sono andato per riaccompagnarla a casa. Con mio padre abbiamo parlato con la dottoressa: c’è la certezza che sia una fase iniziale dell’alzheimer. Quando arriveranno gli esiti delle analisi deciderà quali e quanti medicinali dovrà prendere inizialmente. E’ stata una bella botta: soprattutto perché non puoi fermarla, men che meno guarire, da questa situazione. Al massimo, per quanto ho capito, cercare di rallentarla. Devo ammettere che ho pianto perché mi sono reso conto che è al momento è una cosa più grande di me.

Luca

Ricovero Mamma

Ciao,

mercoledì hanno ricoverato mia mamma per dei controlli su dei problemi cognitivi. Controlli che avrebbe dovuto fare l’anno scorso. Ma l’anno scorso gli ospedali erano a tappo per la pandemia e tutto ciò che era rimandabile, giustamente, è stato spostato. Vediamo cosa esce fuori e come bisognerà procedere. Devo ammettere, anche se è già capitato che mia mamma è stata ricoverata per altri motivi da quando sono “adulto”, questa è la prima volta che mi sento pronto per dare supporto alla pari a mio padre a gestire la preoccupazione per una persona a cui tiene. Alla fine la mamma è sempre la mamma no? Per il discorso covid e limitare i problemi di contagio le visite sono contingentate a due ore la settimana: su due giorni e una sola persona alla volta. Questo venerdì è andato mio padre. Martedì prossimo andrò io. Sarà un bel modo per cominciare a restituire un po’ di quello che mia mamma mi ha dato in questi anni.

Luca

Riprogrammazione Psico Posturo Corporea Integrata

Ciao,

questo week-end mi sono preso del tempo per me. Una giornata già programmata questa estate. Visto però gli ultimi accorgimenti di questi mesi non era scontato che avrei confermato. La giornata era dedicata ha come la nostra postura è influenzata dai nostri stati emotivi e dei nostri pensieri: la postura influenza anche i nostri pensieri. Il corso è tenuto da Simone Stacchini: la prima esperienza con lui l’ho avuta al camp del mago di maggio scorso. Esperienza molto pratica dopo la prima ora di “teoria”. Questa cosa mi piace molto, oltre il fatto che avendo dei blocchi fisici che sto faticosamente sciogliendo, usare il corpo per sperimentare e instradare la risoluzione delle situazioni anche con il corpo l’ha trovo molto potente. Pensandoci è l’approccio opposto che ho sempre seguito con la psicoterapia e la fratellanza che sono molto “analitiche”. E’ stato positivo che la giornata di ieri è stata organizzata a Firenze, così ho approfittato per fare 36 ore fuori Milano: sono sceso sabato pomeriggio e tornato a casa ieri sera.

Luca