Torneremo tutti agricoltori, e sarà la nostra salvezza

Dal blog https://laveritadininconaco.altervista.org/ Forse ha ragione Nietzsche, forse la storia è davvero un eterno ritorno dell’eguale. Negli anni ’50 eravamo una terra di agricoltori diventati operai. Nel giro di vent’anni gli operai sono diventati impiegati. Il problema sono i figli degli impiegati, cui era stata promessa la luna di un lavoro creativo, senza cravatte, gerarchie, […]

Torneremo tutti agricoltori, e sarà la nostra salvezza

Nel Parco Naturale della Maremma: l’abbazia di San Rabano — tuttatoscana

foto di Tommaso Ferrini Il Parco istituito nel 1975 si estende lungo il tratto costiero della Maremma e, più precisamente, da Principina a Mare fino a Talamone e ad Est fino all’Aurelia. La parte centrale è occupata dai Monti dell’Uccellina che spesso fungono da toponimo per tutto il Parco. Proprio in questa zona centrale, a […]

Nel Parco Naturale della Maremma: l’abbazia di San Rabano — tuttatoscana

Pescate 2019

Ciao,

questo post è dedicato agli album di flickr. Questa volta lo dedico alla gita fuori porta che avevo fatto a giugno 2019 a Pescate in provincia di Lecco. Andai a trovare un ex-collega con cui ho lavorato nel 2018. Ma ecco l’album:

001
Lungo lago a Pescate

Le foto rigurdano soprattutto il lungo lago: Pescate si affaccia sul lato destro del lago di Garlate. Mi sono perso un bel lungo lago da vedere: venendo da Milano sono arrivato facendo la superstrada verso Lecco e uscendo poco prima di Lecco proprio.

Luca

Masche – Fabrizio Borgio

Ciao,

sto recuperando un po’ alla volta i libri di Fabrizio Borgio. Ho scoperto Fabrizio durante la prima quarantena del 2020 quando ho acquistato La Festa di Leva su consiglio di un autore indie che seguo dal 2019. La Festa di Leva è stato pubblicato in modalità indie. Le Masche è invece stato pubblicato tramite editore. E’ il primo libro con protagonista Stefano Drago: poliziotto del DIP. Che a me piace definire come l’area X-Files del più famoso serial americano. Ambientato in Piemonte e nel nostro tempo. La cosa divertente è che ho letto i tre libri con Protagonista Stefano Drago al contrario: Il settimino, La morte mormora e ora Masche.

Ambientato tra le langhe e il monferrato il libro presenta il protagonista e una figura molto importante del folklore piemontese: le masche. Mi sono innamorato del libro, come degli altri della serie, per vari motivi. Gli stessi motivi per cui consiglio il volume e gli altri: il paranormale presentato come un aspetto della vita quotidiana e non come un mondo altro. L’ambiente del basso piemonte che ho scoperto a Gennaio 2020. La scrittura dell’autore che è asciutta e interessante. Intendo interssante perchè mantiene alto il ritmo del racconto.

Per rimanere aggiornati nel mondo di Fabrizio vi consiglio:

  1. Il suo blog;
  2. La sua pagina autore.

Luca

Visita a Palazzo Barolo, salotto torinese nel cuore di Torino — Viaggiare con Serendipità

La visita di Palazzo Barolo, salotto torinese di barocco e rococò, nel cuore di Torino

Visita a Palazzo Barolo, salotto torinese nel cuore di Torino — Viaggiare con Serendipità

Il Ponte e San Colombano — Travel With The Wolf

Questo splendido scatto del ponte gobbo di Bobbio, ha ormai qualche anno, lo fotografai in una bella giornata di inizio marzo, complice una fuga d’amore con la mia signora. Il ponte di origine romana, pare non sia databil, la costruzione attuale dovrebbe essere del VII secolo, ma da molte fonti si è appreso che alcune […]

Il Ponte e San Colombano — Travel With The Wolf

Angera Maggio 2019

Ciao,

a stretto giro, rispetto al precendete, un altro post sugli album di Flickr. Questa volta rimaniamo in Lombardia: precisamente sulla costa est del lago Maggiore, quindi piena provincia di Varese. Con un’amica sono andato ad Angera: bellissimo paese sulla sponda lombarda del lago Maggiore. Zona in cui sono presenti anche altri laghi di dimensione decisamente minore. Ma ecco le foto di quella guiornata primaverile secca:

001
Angera, Lago Maggiore, Maggio 2019.

Luca

Weekend yoga – La via dello shin

Ciao,

Questi week end dedicato allo yoga. Pratica che ho scoperto a maggio 2021 grazie a Giulia. Proprio Giulia ha tenuto il corso di un giorno e mezzo. Quello che mi piace della cosa è che non c’è soltanto yoga, ma anche lo Shiatsu e la bioenergetica che ne ho parlato settimana scorsa.

Consigliato? Si assolutamente. Cosa ho ottenuto da questi due giorni? Un ulteriore presa dì coscienza del mio corpo, aver incontrato nuove belle persone, che per me è sempre tanta roba/ aver riscoperto Volterra, aver scoperto la bellezza degli alberghi diffusi. Lo ripeterò? Quasi sicuramente sì.

Una foto rappresenta molto bene l’effetto che fa su di me queste cose. Eccola:

Vai di Cecina vista da Volterra

Luca