Le gite fuori porta

Ciao,

da questa pandemia, iniziata oramai da un anno, con la limitazione dei movimenti data dall’andamento dei contagi, mi ha fatto riscoprire le gite fuori porta. Riscoprire in quanto, dai miei ricordi, sono andato a vedere i luoghi ad un’ora\un’ora e mezza di macchina da casa mia, soprattutto quando ero piccolo con naturalmente i miei genitori. Abitando da sempre a Sesto San Giovanni, con i primi 4 anni in viale Monza a Milano, nel raggio di un’ora e mezza di macchina rientra la Lombardia, le provincie orientali del Piemonte e quelle occidentali del Veneto. Nel buco del culo della pianura padana, come chiamo io la zona dove abito, non abbiamo il mare: ma abbiamo la fortuna di avere un ottimo numero di laghi e fiumi, di varie dimensioni, che riescono a soddisfare la mia voglia di acqua con una buona varietà di scenario.

Il dover stare praticamente sempre in casa, il non avere avuto problemi con il lavoro, ed avere un’amica sodale che ha voglia di cambiare area appena può mi ha rimesso voglia di riprendere questa pratica che porta due vantaggi dal mio punto di vista:

  • Scoprire posti che in altri tempi non pandemici non avrei preso in considerazione;
  • Dedicare del tempo ad informarmi di ciò che è vicino a casa mia: tenendo conto che l’Italia è il paese delle micronazioni vuol dire anche cambiare tanto mantenendo la stessa lingua.

Luca

Biella e Lago di Viverone

Ciao,

dopo qualche mese di assenza torno con i post sulle vacanze e le mini trasferte di piccola durata fatte in Italia e nel vecchio continente.

Questa volta le foto riguardano la piccola gita fuori porta di tre giorni scarsi fatta a Biella. Un primo pomeriggio invece di questi giorni l’ho investito nel visitare il Lago di Viverone. Onestamente il centro storico di Biella si gira in mezza giornata. Ciò che mi ha colpito di più della città è la sede della Menabrea con il pub ristorante annesso.

Ma ecco le foto del lago di Viverone

IMG_20170705_110139

E quelle di Biella

001 - Biella

Luca

Lazio 2016

Ciao,

riparto con gli album su flickr delle mie vacanze. Questa volta posto le foto fatte per il ponte dei morti del 2016 nella trasferta viterbese. Breve antefatto: mio padre è della provincia di Viterbo ed una sua sorella che è in una casa di riposo a Celleno in provincia di Viterbo. Ne consegue che periodicamente, almeno una volta l’anno, scendiamo a trovarla.

Quella volta approfittammo per tornare a visitare Civita di Bagnoregio e Marta che si affaccia sul lago di Bolsena.

Ecco le foto di quella trasferta:

Lazio 2016

Luca

Gita ad Angera

Ciao,

vista la parziale apertura nel girare nella propria regione di appartenenza, questa domenica io e una mia amica siamo andati ad Angera sulla sponda lombarda del Lago Maggiore. Una bella gita per uscire dalla città e vedere un pò d’acqua e di verde.

Lago Maggiore ad Angera.

All’andata siamo andati per statali: il fascino di cambiare per il continuo attraversamento dei paesi e zone verdi ha avuto il suo fascino. Da non dimenticare il fatto che andando piano ci ha permesso di parlare in tranquillità.

La giornata è passata con pranzo al sacco sul pratone al centro di Angera con una passeggiata e un po’ di foto del lago: come la foto sopra.

Prima di tornare a casa ci siamo presi lo sfizio di prendere uno spritz e berlo sul lungolago.

Al ritorno, lo ammetto, non avevo voglia di metterci un’ora e mezza e ho preso l’autostrada per tornare a Milano.

Luca

Umbria 2016

Ciao,

visto il periodo di quarantena questo post voglio dedicarlo ad un album di Flickr delle vacanze.

Questa volta voglio condividere i 5 giorni che feci nel 2016 in Umbria. Di base presi una stanza in un villaggio vacanza a San Feliciano, sul Trasimeno, e da li mi sono spostato per visitare il lago e le tre città che volevo ritornare a visitare: Perugia, Assisi e Gubbio. Fu un incrocio di desideri e situazioni che mi fecero tornare in Umbria quell’anno. Intanto volevo tornare a visitare la zona, ci andai nel 1991 con i miei genitori in campeggio a Tuoro sul Trasimeno, e volevo rivedere un’amica che si era trasferita anni prima in provincia di Perugia e aveva messo su famiglia.

Luca

Lago di Garda 2016

Ciao,

questo post è dedicato ad un altro album di fotografie su Flickr. Nel 2016 visitai un pò di laghi. Quell’anno le ferie le feci a fine agosto: quindi a ferragosto per cambiare un pò d’aria rispetto a Milano feci una trasferta sul Lago di Garda in giornata. Le foto potete vederle qui.

Passato talmente tanto tempo che non so nemmeno cosa effettivamente provai in quella giornata. Una delle poche cose sicure fu che mi permise di lavorare poi la settimana di ferragosto più rilassato.

Luca

Lago D’Orta 2016

Ciao,

per il ponte del 2 Giugno dell’anno domini 2016 non andai in Liguria come altre volte, ne approfittai per fare una gita al Lago D’Orta. Il lago si trova a est del Lago Maggiore. Sembra strano ma non l’avevo mai visitato: quando venivano i parenti di solito si andava a fare un giro sul Lago Maggiore o sul Lago di Como. Così per non stare a casa ho approfittato per vedere un posto nuovo. Sono andato in solitaria. Prima tappa è stato il paese di Orta San Giulio, dove si trova il ristorante di Canavacciuolo, da li ho approfittato per raggiungere l’isola di San Giulio, poi sono andato a Omegna.

Le foto potete vederle qua.

Luca

Lago d’Iseo

Ciao,

fino al 2015 per me andare al lago corrispondeva andare tra: Lago Maggiore o di Como (con qualche puntata al lago di Garda per Gardaland), per quando ero a casa, hinterland di Milano, oppure il lago di Bolsena quando ero al paese di mio padre (Grotte Santo Stefano: frazione di Viterbo).

Ad inizio agosto 2015, complici le ferie concentrate a luglio, per rendere più sopportabile l’attesa dei 4 giorni a Londra che sarebbero arrivati dopo ferragosto, mi sono lasciato convincere da un’amica a fare una gita in giornata sul lago d’Iseo.

Andammo a Sulzano in macchina e facemmo il giro delle tre isole organizzato dalla navigazione del lago d’Iseo.

Giornata piacevole: le foto potete vederli qui.

Luca

Gardaland Gennaio 2015

Ciao,

le ferie invernali 2014/2015 durarono un mesetto, dal 20 dicembre 2014 all’ultima domenica di Gennaio 2015 (ho visto il calendario di Windows e tornai al lavoro il 26 Gennaio). La seconda volta che la società mi ha obbligato a consumare le ferie arretrate. Quel Gennaio feci un po’ di giri. Nel primo andai da amici a Comacchio dal 2 al 7 Gennaio: di Comacchio ne ho già parlato precedentemente. Il 4 andammo a Gardaland per l’apertura invernale. Giornata particolare per vari motivi:

  • Tornai dopo vent’anni al parco divertimenti sul lago di Garda;
  • Prima, e unica fino ad ora, esperienza di un parco divertimenti nel periodo invernale: mai fatto neanche per i Luna Park;

Luca

Ultima settimana di ferie: tiro le somme

Ciao,

oggi sono tornato a casa dalla settimana di ferie in solitaria che cerco di fare ogni anno.

Questa volta è stata un mix di cose nuove e non. La settimana è stata divisa tra il lago Trasimeno e la Toscana: due posti che mi piacciono molto in generale. La vacanza è cominciata sul lago di Trasimeno ed è terminata a Pistoia, passando per le Terme di Casciana.

Vediamo le novità di questo giro:

  • Ho visitato Cortona (città di origine etrusca: faceva parte della dodecalopoli): ha un ottimo belvedere con la vista del lago Trasimeno;
  • Prima volta che ho usato l’app TheFork per prenotare le cene e risparmiare qualcosa (non ho nessun tornaconto a citarla);
  • Prima volta che sono riuscito a fare una giornata intera alle Terme (venerdì scorso);
  • Ho visitato Pistoia: tra le varie città della Toscana non l’aveva mai presa in considerazione; ma tra il fatto che è stata capitale della cultura del 2017 e negli appennini Pistoiesi ha passato la fine della sua vita Tiziano Terzani mi ha fatto venire voglia di visitarla;
  • La prima volta che ho fatto una vera strada di collina impegnativa per raggiungere il B&B nell’appennino tosco-emiliano sopra Pistoia: devo ammettere che passare per quella strada, doppio senso ma in certi punti larga come il mio pandino, mi ha messo molto ansia, ma il panorama meritava molto.

L’abitudine:

  • Rivisitato il lago Trasimeno, la frazione di Magione San Feliciano in particolare, e l’isola Polvese: due posti che amo molto;
  • Ho parlato pochissimo: il minimo indispensabile per comunicare con le persone delle strutture dove sono stato; Devo capire come posso migliorare su questa cosa;
  • Sono ritornato nelle terme di Casciana Terme: anche questo posto che amo molto, ma forse avrei potuto andare in altre terme toscane tra il lago Trasimeno e Pistoia.

Posso dire che a questo giro c’è stato un miscuglio di cose nuove e abitudini che non mi è dispiaciuto. L’unica vera nota dolente è la mia timidezza estrema.

Luca