Grotte Santo Stefano

Ciao,

mio padre è di un paese in provincia di Viterbo: Grotte Santo Stefano. In verità, anche se ha quasi 20 km dal capoluogo di provincia, è frazione di Viterbo. In un momento di pausa ho trovato questi video su youtube in cui si vede il paese:

Sono solo degli sprazzi del paese, ma carino vedere che è su youtube.

Luca

Post leggero – Canali Youtube

Ciao,

dopo gli ultimi post, che ho utilizzato per scaricare il mio malessere degli ultimi mesi, in questo post voglio essere più leggero e scrivere dei canali youtube che ho trovato interessanti. Alcuni li avrò sicuramente già citati nei post dei consigli. Ma ecco la lista:

  • Evropantiqva: Canale di storia, in particolare dell’età antica europea;
  • La biblioteca di Alessandria: canale di storia anch’esso, ma spazia nel tempo e nello spazio rispetto al precedente;
  • Alessandro Girola: Canale youtube di uno dei miei autori indie preferiti;
  • Broken Stories: canale di Flavio Troisi: autore indie, ghostwriter e persona molto interessante;
  • Michele Molteni: alias “Ciao Raga” giovane imprenditore e youtuber che parla di cosa fa nella vita e nel business ma sempre con il sorriso);
  • Simone Cicalone: alias “Scuole di botte”, semplicemente un grande.

Avevo bisogno di staccare con un argomento leggero, e un post di segnalazioni mi è sembrato un buon modo per cambiare un pochino aria.

Luca

Ligera – La malavita Milanese

Ciao,

da metà 2020 sto seguendo un canale youtube molto interessante che parla di storia: La biblioteca di Alessandria.

Sono appassionato di storia in tutte le sue forme. Di conseguenza non ho potuto non apprezzare la prima puntata dedicata alla Ligera: la malavita autoctona di Milano. Ma ecco il video:

Luca

Udemy

Ciao,

ad inizio anno ho creato l’account su Udemy. Un sito dove ci sono video corsi, soprattutto tecnici, per poter “imparare” qualcosa di nuovo. Una nota molto importante: dietro non c’è un’istituzione pubblica, ma soltanto persone che pubblicano il proprio corso su argomenti su cui sono particolarmente preparati.

Il sito è strutturato per argomenti: scelto il corso sul’argomento che interessa, si acquista ed è subito disponibile. Poiché è disponibile l’app per Android e iOS è possibile l’opzione Netflix, come la definisco io: ovvero è possibile scaricare i video del corsi e poterlo vedere quando non è disponibile la rete. Io ne ho approfittato un paio di volte quando sono andato in liguria in treno: viaggio in solitaria e con un sacco di gallerie che non permette di vedere i video in streaming: io ho visto i video sul mio P20 Lite. E’ stata un’esperienza positiva anche con lo schermo non abbondante: molto ha contribuito il fatto che erano lezioni molto descrittive, se ci fossero state slide da vedere la combinazione treno e schermo piccolo avrebbe peggiorato di molto l’esperienza.

Al termine del corso viene consegnato un certificato di fine corso che non ha nessun valore legale.

Non ho esperienza da insegnante: quindi non so dirvi come funziona di preciso la pubblicazione dei corsi e la relativa fatturazione, tenendo a mente che il sito si tratterrà una percentuale del costo del corso. Bisogna ricordare che periodicamente udemy mette in vendita i corsi con notevoli sconti: se non ci sono urgenze si possono risparmiare sui corsi. Io ad esempio ho preso il corso di presentazione dei servizi Amazon, gli aws, a 12,99 euro invece che a 189,99.

 

Luca